CONGRESSO MONDIALE SBU NEI PAESI BASSI 2023

I rappresentanti delle società bibliche di tutto il mondo hanno discusso le opportunità e le sfide attuali per avvicinare le persone alla Bibbia in modo comprensibile e autentico.

Dal 13 al 17 ottobre, 390 persone, tra cui i rappresentanti delle 147 Società Bibliche Unite (SBU), dipendenti ed esperti esterni, si sono riuniti a Egmond aan Zee, nei Paesi Bassi, per il Congresso Mondiale, che si svolge ogni sei-otto anni.

Il tema dell’Assemblea generale era “La Parola di Dio: riconciliazione per il mondo”.

Dichiarazione dell’Assemblea

L’ultimo giorno del Congresso mondiale delle Società Bibliche, la comunità ha votato a larga maggioranza per approvare la Dichiarazione dell’Assemblea.

Questa dichiarazione dell’Assemblea è stata sviluppata in risposta al feedback della Società Biblica.

Contiene sette priorità:

  1. Traduzione della Bibbia
  2. Distribuzione di Bibbie stampate
  3. Impegno per la Bibbia
  4. Ministero per le comunità della diaspora
  5. Cura del creato
  6. Resilienza della missione
  7. trasformazione digitale

Era presente anche la Società Biblica Svizzera

Anche il nostro direttore generale Benjamin Doberstein ha partecipato di persona al Congresso mondiale::

“Il Congresso mondiale delle SBU è un evento raro. Quindi non solo abbiamo avuto l’opportunità di approfondire le relazioni esistenti, ma anche di parlare con colleghi di Società Bibliche che non conosciamo bene. In generale, è bello vedere persone di diverse parti del mondo, che provengono da situazioni molto diverse, affrontano sfide diverse e hanno idee diverse, lavorare insieme per la Bibbia. La consapevolezza dell’unità nella diversità, unita all’umiltà e al coraggio della fede, era palpabile. È auspicabile che questo caratterizzi anche i prossimi anni di lavoro della Società Biblica internazionale”.

Dichiarazione SBU del congresso mondiale